Quanto spesso cambiare i dischi freno della propria autovettura

La manutenzione è sicuramente, uno degli aspetti più importanti di un’auto e quella legata ai freni è uno di quelli più fondamentali. Bisogna quindi sapere, quando è il momento giusto, per poterli sostituire. Difatti non farlo, e avere dei dischi usurati, potrebbe portare alla perdita del controllo dell’auto, provocare dei tamponamenti, o non riuscire a prendere una curva in tempo, schiantandosi su marciapiedi, negozi o muri, provocando danni a cose e persone.

Quanto possono durare i dischi freno

La durata oggettiva dei dischi, non si può quantificare, difatti dipende da fattori diversi, come il modo di guidare, le strade che si percorrono, l’utilizzo di pastiglie difettose, l’intervento di quelli che sono corpi estranei sui dischi, ma anche la tipologia di auto.

La guida in città ad esempio, porta ad un’usura maggiore, visto che si dovrà frenare costantemente. Anche guidare in strade poco rettilinee, porta l’utilizzo dei freni in maniera maggiore. Il tipo di strada poi è un’altra componente, con sabbia e sassi, che possono portare, al rovinamento dei dischi.

Di solito viene consigliato, di fare un cambio dischi, ogni circa 80.000km, dopo aver sostituito almeno per due volte, quelle che sono le pastiglie.

E’ bene però, che ci interfacciamo sempre e costantemente, con quello che è personale esperto.

Questi sono in grado, di poter vedere tutti quelli che sono i segni, che portano alla sostituzione dei dischi freno.

Segnali che si possono cogliere a livello personale

Ci sono alcuni campanelli d’allarme, che ci permettono di comprendere che è il momento di intervenire, su quelli che sono i dischi dell’auto. Uno ad esempio è quello di sentire dei suoni stridenti e secchi. Altro elemento è la vibrazione del pedale del freno, difatti, mentre si applica forza sul pedale, la vibrazione fa capire, che i dischi freno si sono deformati.

Se quindi ci troviamo nella condizione di sentire alcuni di questi segnali, o magari degli altri, ci stanno facendo suonare un campanello d’allarme, rivolgiamoci a quello che è personale specializzato, che possa dunque poter valutare al meglio, quella che è la situazione, ed eventualmente intervenire immediatamente, qualora ci sia la presenza di un problema. Questo genere di lavoro ovviamente, è da farsi, anche se ormai sono prossimi, quelli che sono gli 80.000 km di vita degli stessi, indipendentemente, se noi personalmente, li riteniamo ancora buoni.

Dobbiamo sempre ricordare, che questo è uno degli aspetti fondamentali dell’auto è che può decisamente compromettere, quella che è la nostra salute e quella degli altri. Difatti qualora non si prestasse attenzione, potremmo provocare incidenti o perdere il controllo della nostra autovettura.

La sicurezza dunque è la cosa più importante, teniamo sempre la nostra auto in ordine anche sotto questo aspetto, così da non incorrere, in questi eventi spiacevoli ma continuare ad utilizzare la nostra vettura al meglio.

nkcommunication.it ©