Dati nas persi: cosa fare?

NAS: ecco cos’è

 

Non avete mai sentito parlare dei dati NAS? Eppure è un problema abbastanza frequente, che di giorno in giorno viene trattato con una cura maggiore.

Prima, difatti, si tendeva a sottovalutare il problema, lasciando la soluzione a strumenti e tecniche che riuscivano a eliminare il problema soltanto superficialmente.

Da qualche anno ormai, però, si fa uso di tecnologie d’avanguardia e strumenti particolari in grado di eliminare il problema alla radice ripristinando i dati NAS.

In questo modo si riescono a prevenire anche vari problemi legati alla rete.

I NAS, difatti, sono dei dispositivi che offrono agli utenti la possibilità di accedere a uno spazio di rete di cui i NAS sono l’origine.

Loro, difatti, mettono a disposizione degli utenti uno spazio apposito che questi sfruttano.

La dimensione dello spazio è variabile in relazione alla tipologia stessa del NAS.

Ci sono quelli più grandi, quelli più piccoli.

I NAS che permettono a più utenti di accederci e quelli che offrono uno spazio minore.

Ognuno, insomma, può scegliere il NAS che preferisce.

 

Dati NAS: come avviene il recupero

 

Non appena avviene un guasto che tutti i dati vengono perduti.

Questo può avvenire per la presenza di un virus nella rete, oppure per die guasti tecnici.

In ogni caso, il processo di recupero dei NAS è variabile in relazione a diversi fattori.

In primis il numero di Hard Disk che il NAS contiene o dei relativi SSD.

In alcuni casi il recupero dei dati non cambia in relazione al numero dei Hard Disk.

In altri casi il processo è radicalmente diverso.

Per sapere come sarà svolta l’intera procedura si consiglia di rivolgersi a un’azienda esperta del settore, in grado di consigliare la scelta migliore.

Si procede, quindi, contattando dei tecnici che operano in questo settore da diverso tempo.

Loro saranno in grado di consigliare al cliente la scelta migliore.

Sarà però quest’ultimo a decidere come procedere al recupero dei dati NAS.

 

Le fasi del recupero dati

 

S’inizia con un’analisi dell’Hard Disk singolo o dei due Hard Disk.

Questa fase è necessaria per capire i problemi che si sono verificati nel NAS.

recupero dati raid dannegiatoL’analisi, qualora eseguita tenendo in conto tutte le regole del caso, è in grado da sé fornire già una prima ipotesi su come procedere al recupero dei dati da NAS.

Una volta eseguita l’analisi si procede alla risoluzione dei problemi presenti sull’Hard Disk.

In genere si tratta di un’altra operazione abbastanza veloce.

Quindi avviene la decodifica dei dati presenti sul NAS.

Durante questa fase i tecnici fanno un ampio utilizzo di tecnologie moderne, in grado di decodificare tutti i dati in maniera veloce e sicura.

Vengono divisi i frammenti presenti sulla scheda RAID, che in seguito vengono identificati dal NAS.

Infine i dati presenti sull’array RAID vengono riconcatenati e inviati al cliente, insieme a una precisa lista di dati che possono essere recuperati.

Infine avviene la riconsegna dei dati recuperabili al cliente.

Generalmente vengono utilizzati dei supporti alternativi.

nkcommunication.it ©