L’ attrezzatura minima per fare body building in casa

ALLENARSI IN CASA COME IN PALESTRA
Le recenti vicende sanitarie hanno costretto molti sportivi appassionati – ma anche semplici neofiti che hanno riscoperto la voglia di rimettersi in forma e non cedere alla sedentarietà – ad attrezzarsi diversamente dal solito per riuscire a rimanere in forma pur non potendo uscire per andare in palestra per praticare semplicemente attività sportiva all’aperto. Ma, aldilà dei fatti contingenti, negli ultimi anni è stato possibile assistere ad un notevole aumento di coloro che preferiscono allestire una stanza o un angolo di casa con attrezzi specifici e allenarsi all’interno delle proprie quattro mura ogni qualvolta lo si desidera o si ha tempo senza dover necessariamente recarsi in palestra pagando, spesso, un cospicuo abbonamento o percorrendo chilometri in macchina per arrivare.
Specialmente nel caso di coloro che praticano bodybuilding, gli attrezzi che consentono di allenarsi a casa in maniera soddisfacente e proficua non sono necessariamente numerosi e particolarmente costosi, anzi, sapendo quali sono le attrezzature indispensabili e quali quelle che si possono sacrificare, sarà possibile fare un piccolo investimento per avere la propria piccola palestra in casa e praticare bodybuilding ogni volta che se ne avverte la necessità o in base al proprio piano di allenamento.COSA SERVE PER PRATICARE BODYBUILDING IN CASA?
Prima di acquistare qualsiasi tipo di attrezzo o apparecchiatura per fare gli esercizi di bodybuilding, bisogna individuare all’interno della propria casa la stanza o, almeno, uno spazio abbastanza ampio che possa accogliere tutto l’occorrente e che possa permetterci di muoverci senza intralci durante l’allenamento: questo aspetto diventa fondamentale anche e soprattutto se abbiamo bisogno di una motivazione in più, infatti, un ambiente poco pratico o stretto potrebbe rendere il nostro allenamento poco proficuo e demoralizzante spingendoci, in tal modo, a mollare prima.
Se non è già presente un pavimento morbido – ad esempio, rivestito di moquette -, è bene rivestirlo con dei tappetini che permettono un’aderenza maggiore dei piedi in fase di allenamento e un appoggio sicuro dell’attrezzarura una volta che verrà appoggiata a terra.
Per motivarsi, ma soprattutto per tenere sotto controllo la correttezza dell’esecuzione degli esercizi, sarebbe opportuno posizionare degli specchi almeno su una parete della stanza.

MANUBRI E PESI SONO FONDAMENTALI
Sia nel caso di amanti professionisti del bodybuilding che di neofiti alle prime armi, i primi attrezzi da avere nella propria palestra casalinga sono, senza dubbio, i manubri e i pesi. Nello specifico, i pesi è bene acquistarne almeno quattro da 10 kg e un paio da 20 kg e da 5 Kg: in tal modo sarà possibile variare l’intensità dell’allenamento in base ai propri progressi e alle proprie necessità. Subito dopo i pesi un serio pensierino può essere dedicato all’acquisto di una barra olimpica utile e fondamentale per esercitare le spalle e il petto.

PANCA REGOLABILE
Per chi desidera avere a propria disposizione una più ampia scelta di esercizi da poter svolgere, la panca diventa fondamentale perché permette di svolgere con molta più efficacia esercizi che solitamente siamo abituati a svolgere a terra. Grazie alla panca regolabile, avremo a disposizione altezze e inclinazioni diverse che amplificano il livello di resistenza desiderato e permettono di svolgere la maggior parte degli esercizi in maniera più corretta e incisiva.

BARRA DI SOLLEVAMENTO
Importante per allenare i bicipiti e la schiena, la barra di sollevamento è un attrezzo di base che può essere posizionato al telaio della porta e permette di svolgere molteplici esercizi anche all’interno di uno spazio ridotto.

AB ROLLER
Ugualmente pratico ed efficace, l’Ab roller consiste in una ruota dotata di maniglie che, utilizzato con costanza, permette di rafforzare la zona addominale. Si tratta anch’esso di un attrezzo di piccole dimensioni e facilmente posizionabile all’interno della propria palestra casalinga.

Praticare bodybuilding in casa, quindi, è possibile utile, basta avere l’attrezzatura più adatta agli obbiettivi che si desidera raggiungere, ma soprattutto l’investimento iniziale viene ripagato in breve tempo dai risultati a cui si arriva e dalla soddisfazione di potersi allenare ogni qualvolta lo si desidera.

nkcommunication.it ©