L’impatto di un video aziendale rispetto ad altre forme di comunicazione

Al giorno d’oggi il video è il mezzo comunicativo più efficace.

In un’epoca in cui i media cercano a tutti i costi di assecondare l’esigenza di ‘brevità’ a cui l’uomo contemporaneo non può e non vuole sfuggire, il video sintetizza le esigenze di tutti i fruitori: impatto immediato, totalità delle informazioni somministrate in poco tempo, scarsa sollecitazione del pensiero e dell’attenzione.

Tutti desideri legittimi che il testo scritto, anche il più sintetico, non riesce a soddisfare.

In questo senso il video aziendale è il miglior strumento possibile per pubblicizzare in modo incisivo e capillare i prodotti o i servizi offerti da un’azienda.

Fornisce più informazioni rispetto ad una tipologia di comunicazione cartacea come la brochure o il volantino pubblicitario e catalizza il cliente (se ben realizzato) per tutta la sua durata.

A questo punto sorge un interrogativo: nello specifico cos’è che rende il video aziendale la ‘carta vincente’ per amplificare la notorietà del proprio ‘brand’?

 

Social e viralità: così il video aziendale può espandersi a macchia d’olio

 

Chi si occupa di marketing a livello professionale non pone mai in secondo piano le potenzialità dei Social Network.

I social collegano milioni di utenti e muovono informazioni come nessun altro veicolo mediatico.

Facebook in particolare permette di condividere testi, foto e video presi da altre piattaforme, che in questo modo vengono fruiti da un numero sempre crescente di utenti diversi.

Ora, in determinate circostanze, i video pubblicati possono catalizzare talmente l’attenzione generale da assurgere allo status di ‘fenomeni virali’, ovvero informazioni accattivanti e performanti che si propagano nel gradimento degli utenti alla stregua di un virus inarrestabile.

L’obbiettivo degli esperti del settore è proprio quello di realizzare video aziendali che divengano veri e propri fenomeni virali, creando condivisioni su condivisioni degli utenti, tenendo bene a mente la fondamentale lezione degli spot pubblicitari.

Possiamo definire, senza cadere nell’eresia, che gli autori dei primi spot pubblicitari erano gli antesignani della ‘viralità’; avevano intuito che più del prodotto era importante la presentazione, e che la gente si sarebbe ricordata del prodotto pubblicizzato in quanto collegato al ‘tormentone’ o alla battuta dell’attore o attrice dello spot.

Perché divenga virale, dunque, il video aziendale dev’essere realizzato con particolare attenzione a tutti i livelli. Ma quali figure professionali possono garantire che ciò avvenga?

 

Grazie alle agenzie pubblicitarie il video aziendale diventa un film di successo

 

Affinché il video aziendale porti reali benefici all’azienda, quest’ultima deve rivolgersi ad un’agenzia pubblicitaria o di marketing.

Le maestranze specifiche dell’agenzia, ovvero i videomaker e gli esperti di ‘storytelling’ quali i copywriter, cooperano per confezionare un vero e proprio ‘mini-film’.

Quest’ultimo, infatti, con tanto di colonna sonora ben mirata, sotto forma di tutorial o spot promozionale racconta in modo accattivante la storia dell’azienda e al tempo stesso mostra il funzionamento o altre modalità del prodotto.

nkcommunication.it ©