Vantaggi e svantaggi della chirurgia plastica facciale

Una scorretta interpretazione del messaggio della chirurgia estetica, la porta spesso ad essere vista dalle persone come qualcosa per rimediare alle insicurezze delle persone oppure per seguire il trend del momento ed omologarsi a canoni estetici socialmente approvati. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi della chirurgia plastica facciale?

È bene precisare che quando una persona arriva alla consapevolezza di averne bisogno, e poi alla decisione di ricorrere alla chirurgia plastica facciale, nella stragrande maggioranza dei casi non ha preso tale decisione a cuor leggero e in maniera superficiale, anzi si può dire che sia il contrario. Queste persone difatti hanno dovuto spesso convivere per anni con un aspetto fisico e una parte del loro corpo che non sentivano propria e creava in loro dei disagi, abbassandone la qualità di vita.
Per quanto riguarda i vantaggi potremo trovare:

  • sentirsi belli fa sentire bene, nonché un diritto che non deve essere negato a nessuna persona;
  • l’autostima, come condizione di vita, viene spesso sottovalutata. L’effetto domino che si ottiene con una buona autostima è enorme, nei rapporti con le persone, nella quotidianità, nel lavoro. Una persona sicura di se stessa viene maggiormente apprezzata dalla “comunità” a tutti i livelli.

Ovviamente, di contro, non si deve prendere la chirurgia plastica facciale come un gioco e comunque in maniera “leggera”. Tra gli svantaggipossiamo trovare:

  • si parla pur sempre di interventi chirurgici, che prevedono un’anestesia. Concetto questo che da solo deve far capire come il rivolgersi a a chirurgi specializzati che vantino risultati veritieri e realistici, sia di vitale importanza.
  • non è una “scienza esatta”, quindi si deve tenere conto della possibilità che il risultato non soddisfi al 100%. Da questo si evince invece come affrontare l’intervento con la massima consapevolezza sia altrettanto importante come rivolgersi a specialisti.
  • trattandosi di veri e propri interventi chirurgici, esiste anche un post operatorio, che in alcuni casi può essere doloroso. Ci sono dei giorni di recupero da affrontare, delle cicatrici da accettare, etc…

Da tenere presente inoltre che la chirurgia estetica non va mai effettuata su pazienti troppo giovani, eccezion fatta per qualche caso limite, come ad esempio la correzione delle orecchie a sventola su bambini in età scolare.

Come già detto, con tutte queste considerazioni, si evince come sia assolutamente importante scegliere, per gli interventi di chirurgia plastica facciale, solamente specialisti di comprovata esperienza, come ad esempio il dott. Enrico Fruttero, chirurgo maxillo facciale, oltre ad operare in molte cliniche private di Torino. Alla pagina https://enricofruttero.it/ si potranno anche consultare i risultati degli interventi effettuati dal dottore.

nkcommunication.it ©